E' agosto 2014. Tutti i giornali elencano la triste sofferenza climatica della costa Nord della Turchia, il sistema produttivo di nocciole più grande al mondo.

Ordu, Turchia

E mentre laggiù il prezzo all'acquisto cala a picco, qui parte la febbre dell'oro. Il Piemonte, già noto per la tonda gentile e per tante ricette tipiche e la Nutella(R) vede tanti agricoltori persino espiantare le vigne per far spazio ai noccioleti.

Il prezzo al quintale è arrivato gli anni scorsi anche a 670€, del tutto in linea con i prezzi in Turchia ai tempi precedenti le gelate di Aprile 2014 e successiva carestia (22Lire turche).

Torniamo qui.

Passano gli anni e si arriva a fine 2016. Il 2016 in Piemonte è stato un anno da favola per chi faceva nocciole perchè le piante hanno reso anche più del doppio. Dunque i produttori, sempre di più, si sono trovati di colpo con una produzione esaagerata ed hanno iniziato a pensare di non svendere subito il prodotto.

Il mercato era fermo a circa 420-470€ al quintale. 

Molti, gli stessi che si incazzavano quando la Ferrero inviò i 30 trattori Landini in Turchia (per lasciarli a secco di quattrini) ora frenano le vendite sperando che dal 2017 i prezzi inizino a salire. 

Il mercato invece si è ripreso, anche in Turchia.. e oggi il Piemonte si trova con una iperproduzione di nocciole, che nessuno vuole regalare.. e che probabilmente saranno anche sprecate.

Alcuni stanno convertendo i noccioleti.. altri puntano ai pioppeti per produrre energia/cippato/etc.. altri ancora sulla nuova moda dei bambuseti.

Quel che emerge è una scellerata e continua scelta del momento. L'emergenza non è più solo un problema del 2014... poi del 2015.. poi del 2016. Con la scusa dell'emergenza la famiglia vive tutta una vita dicendo di DOVER cambiare coltivazione in funzione di una tragedia. E' una tragedia perenne?

Il risultato è che dopo 30 anni di pressapochismo imprenditoriale e scellerato in cui tutti pensano di essere sempre in emergenza.. la terra subisce una trasformazione bestiale. Il Landgrabbing in Turchia come in Italia.

Il risultato è che ogni volta che si tasforma la terra in una piazza di borsa valori.. ci si trova con uno stipendio sempre più basso! 

Il risultato è davvero misero.. tutto sommato manca di una guida. Che riorienti le teste verso un giusto valore ed un rispetto di una terra che potrebbe dare frutti DI VALORE.. con cui sfamarsi.. invece di rimandare questa scelta con soluzioni alla wiki.